Peperoncino

"L’ira del peperoncino distrugge purificando, come la danza di Shiva"

Il peperoncino secco (lanka) è la spezia più potente. Con la sua buccia rossa e rugosa, la più bella.
Canta con la voce di un falco che sorvola in cerchio monti calcinati dal sole dove non cresce nulla.
“Io, Lanka, nacqui da Agni, dio del fuoco, figlio di Brahma, gli gocciolai dalle punte delle dita per portare il sapore su questa terra insipida. L’ira del peperoncino distrugge purificando, come la danza di Shiva”.
E’ dotato di molte proprietà e di tanti benefici. Si tratta di funzioni terapeutiche, dimagranti e nutritive. Si configura come un vero e proprio antiossidante e la ricerca scientifica si sta concentrando per cercare di scoprire il suo ruolo nella prevenzione dei tumori. E poi ancora il peperoncino favorisce la digestione e la circolazione sanguigna.
Il Peperoncino
Il peperoncino ha innumerevoli capacità grazie, sopratutto, alla sostanza presente, la capsaicina. Funge come afrodisiaco grazie al suo potere vasodilatatore, stimola il metabolismo, previene gli infarti. Ha proprietà antinfiammatorie È una fonte ricchissima di vitamina C oltre che di vitamina E. Aiuta nei casi di diabete di tipo 2 e si pensa che contrasti le cellule tumorali.
Per la medicina cinese e la medicina ayurvedica il peperoncino è un ottimo rimedio contro la depressione, inappetenza e cali metabolici. Questo perché, di base, entrambe le antiche tradizioni attribuiscono al peperoncino un’azione rigenerante sul sangue.
Che dite….vi bastano questi motivi per iniziare ad aggiungerne un pizzico sulle vostre pietanze?