ote ote

Probabilmente uno degli snack da strada più diffusi in Indonesia, le Ote Ote sono frittelline di verdure.

Probabilmente uno degli snack da strada più diffusi in Indonesia, le Ote Ote sono frittelline di verdure dall’inconfondibile forma a “scodella”.
Il tipo di verdure usate può cambiare da ricetta a ricetta, ma generalmente le verdure che vi vado ad indicare negli ingredienti sono quelle più comunemente utilizzate.

Tempo di preparazione: 20 minuti

Porzioni: 8 frittelle

Ingredienti:
300 gr di farina
300 ml di acqua fredda
1 carota grande, tagliata a julienne
100 gr di cavolo cappuccio, tagliato finemente
100 gr di germogli di soia
1 cipollotto sminuzzato
1 spicchio d’aglio sminuzzato
1 uovo
Sale e pepe
Olio da frittura

Preparazione
Tagliate le carote a julienne ed il cavolo a fettine sottili.
Sminuzzate lo spicchio d’aglio ed il cipollotto.
In una ciotola capiente versate la farina, l’uovo, il sale ed il pepe, lo spicchio d’aglio ed il cipollotto sminuzzato.
Mischiate il tutto energicamente e cominciate ad aggiungere pian piano l’acqua fredda, continuando a mischiare.
Dovrete ottenere una pastella di consistenza media.
A questo punto aggiungete le verdure alla pastella e mischiate bene in modo che la pastella avvolga tutte le verdure.
Prendete un Wok o una padella molto capiente e versateci abbondante olio da frittura.
Mette sul fuoco a fiamma vivace ed aspettate che l’olio sia ben caldo.
A questo punto immergete il vostro mestolo d’acciaio nell’olio bollente, in modo da ungerlo per bene.
Tiratelo fuori dall’olio e scolatelo velocemente, per poi versare la pastella con le verdure dentro il mestolo, riempendolo fino all’orlo.
Immergete il mestolo con la pastella e verdure nell’olio bollente e lasciatelo immerso nell’olio per un paio di minuti per permettere alla frittella di prendere un minimo di consistenza, fino a quando, con l’aiuto di un cucchiaio, riuscirete a staccare la scodella d’impasto per lasciarla continuare a friggere senza l’aiuto del mestolo.
Continuate a lasciar friggere la scodella d’impasto per un paio di minuti, in modo da permettere che si cuocia anche all’interno.
Fate lo stesso procedimento per ogni Ote Ote.
Scolate per bene gli Ote Ote su carta assorbente.
Gli Ote Ote sono pronti da mangiare, ottimi da gustare appena fatti ma buoni anche una volta che sono diventati freddi.
Se vi piacciono i gusti piccanti, accompagnate gli Ote Ote ad un buon Sambal.