Masala chai

"Alcune spezie del chai masala, tutt’ora utilizzate derivano dagli antichi testi dell’Ayurveda"

Oggi vi parlerò della bevanda che viene offerta nel nostro centro: il Masala chai, ovvero il thè indiano speziato.
In India, ad ogni angolo, nelle viuzze o nelle grandi strade, ci sono piccoli shop di chai. Spesso allestiti per terra, con un uomo accovacciato, che in una grande teiera direttamente sul fuoco aggiunge latte, spezie e zucchero in continua ebollizione. Viene poi servito in piccole tazze spesso di metallo o di vetro.
Il masālā chāi è un tè aromatizzato con latte, zucchero e spezie; letteralmente significa infatti  tè speziato.
E’ una bevanda che viene consumata durante tutto l’arco della giornata, come per noi il caffè.
Il chai viene servito generalmente molto caldo ed è una bevanda che disseta grazie alle spezie presenti, ma che, al contrario del nostro caffè, non rende nervosi.
Le piante del tè crescono nella regione dell’Assam fin dall’antichità, ma storicamente le popolazioni dell’Asia del Sud vedevano il tè come una preparazione medicinale erboristica piuttosto che come una bevanda. Alcune delle misture di spezie usate nel chai masala, chiamate Karha, che vengono tutt’ora utilizzate derivano dagli antichi testi dell’Ayurveda.
In India esistono diverse ricette per il chai con differenze talora notevoli dal nord al sud dell’India: ciò sia per le differenti qualità di tè usato che per le diverse spezie utilizzate nella preparazione.
Bere il tè in India è un’esperienza, è un motivo di aggregazione e socializzazione.
Veniamo alla ricetta per preparare una classica tazza di chai masala come è bevuto in Maharastra.
Solitamente le dosi sono mezza tazza di acqua e mezza tazza di latte, ma si può variare in base al gusto, se si preferisce più annacquato o più denso.
Fare bollire mezza tazza di acqua con mezzo cucchiaino di miscela di spezie (sebbene gli ingredienti possono variare da regione a regione, la preparazione comprende tipicamente cardamomo, cannella, chiodi di garofano), o comunque fino a quando non prende un colore ambrato. A questo punto si aggiunge una grattugiata di zenzero fresco, lo zucchero e il the (si consiglia the nero in foglie, a quello in bustina). Si fa bollire ancora un minuto.
Aggiungere mezza tazza di latte e far riprendere il bollore, a fuoco lento lasciar sobbollire per almeno un altro minuto o due. Deve risultare abbastanza scuro.
Infine viene filtrato e servito.
Tutti gli ingredienti del tè speziato hanno effetti medicinali: il tè stesso contiene anti-ossidanti e aiuta a ridurre il rischio del cancro. Le spezie utilizzate aiutano le funzioni digestive, contribuiscono alla salute cardiovascolare, alleviano i dolori inclusi i crampi mestruali e contribuiscono a rafforzare il sistema immunitario, aiutando a proteggerci contro il raffreddore e l’influenza.
Una bevanda digeribile e rinfrescante, che offriamo nel nostro centro in versione nera (senza latte) e con tante spezie.