Cardamomo

"Viene considerata una spezia afrodisiaca, proprietà persino decantata nelle “mille e una notte”"

Il Cardamomo è un’insieme di spezie ricavate da piante tropicali appartenenti alla famiglia delle Zingibernaceae. Ha un sapore fruttato e leggermente piccante, perfetto per aromatizzare svariate pietanze.
Viene utilizzato per la cura del raffreddore, del mal di denti e per problemi riguardanti la digestione.
In India è particolarmente utilizzato per la cura dei denti e per le infiammazioni gengivali, per raffreddore e tosse, e per problemi di intestino irritabile.
Sembra essere inoltre un efficace antidoto contro il veleno degli scorpioni e dei serpenti. L’ayurveda considera questa spezia un’ottima cura per problemi riguardanti il sistema urinario, le emorroidi e per la tosse.
Molto amata nei paesi arabi e in Oriente ma è piuttosto diffuso anche in Europa settentrionale.
Il suo odore forte e speziato lo rendono adatto a ravvivare arrosti e primi piatti, ma anche ad aromatizzare torte al cioccolato, dolci e creme di vario tipo.
Molte miscele di spezie prevedono il cardamomo, tra queste l’ormai diffusissimo curry e il garam masala, tipico della cucina indiana e pakistana. E’ un’ingrediente essenziale in diversi piatti a base di riso sia in India che in Pakistan.
Il cardamomo è ottimo per aromatizzare il tè nero ed il caffè, è utilizzato per preparare il qahwa, il famoso caffè arabo.
In Oriente viene considerato una spezia afrodisiaca, questa sua proprietà è persino decantata nei racconti di “mille e una notte”.
Il cardamomo è al centro di alcune usanze e tradizioni: in India è considerata una pianta così timida e delicata che può essere toccata e raccolta solo da mani femminili, mentre nel Kashmir alcuni semi di cardamomo sono chiusi in un gioiello al polso delle spose a simboleggiare il cibo ristoratore che daranno ai mariti.