La Nascita della Corea

La Corea è uno dei più antichi Stati al mondo con un importante passato storico e culturale

La Nascita della Corea

La Corea è uno dei più antichi Stati al mondo (le sue origini risalgono a circa 5.000 anni fa), con un importante passato storico e culturale.
La mitologia coreana narra che la nascita del Paese avvenne quando un dio chiamato Hwanung scese sulla terra e trasformò un orso in donna, la sposò e dalla loro unione nacque un figlio, Tangun. Fu lui a fondare la prima capitale della Corea nel 2.333 a.C., chiamandola Joseon – “Terra della Quiete Mattutina”.
Reliquie preistoriche rinvenute in Corea indicano che nelle prime fasi della storia della penisola (circa 3.500 a.C.), i suoi abitanti erano già a conoscenza di tecnologie sofisticate per l’epoca. Nel I°sec.a.C., iniziò il periodo dei tre regni: Goguryeo (37 a.C.- 668 d.C.) a Nord, in Manchuria e Nord Corea, Che divenne stato cuscinetto nei confronti dell’aggressiva Cina, Silla (fondata nel 57 a.C.) nella parte sud-orientale della penisola e Baekche (fondata nel 18 a.C.) nella parte sud-occidentale. La Corea è sempre stata una terra soggetta a continue invasioni da parte delle altre nazioni orientali. Il regno di Silla però, data la sua posizione abbastanza isolata, fu l’ultimo ad essere influenzato dalle culture straniere. La sua arte e architettura divennero dunque tratti distintivi della Corea. Fu durante questi Regni che si diffuse il Buddismo e con questo fiorirono templi e Buddha, pagode e lanterne di pietra.
Nel VII°sec. Silla conquistò gli altri regni, tranne per la parte della Manchuria, e diede vita ad una nazione con un unico governo, la Silla Unificata. I governatori della Silla Iniziarono però a combattere tra di loro e nel 918 Wang Kon fondò la dinastia Koryeo , da cui prende il nome la Corea. Nel XIII ° Koryeo fu invasa più volte dai Mongoli e indebolita dalle incursioni dei pirati giapponesi. Quando l’impero mongolo crollò, subentrò la dinastia Joseon. In questo periodo fu creata la scrittura coreana e la capitale del regno fu spostata a Hanyang, l’attuale Seoul.
Negli anni 1592-98 la Corea fu preda di attacchi da parte del giappone, così in seguito chiuse le porte al resto del mondo e rimase lontana da influenze esterne fino all’inizio del XX° sec.