La Muay Thai

le sue prime tracce si possono collocare nel periodo di Sukhothai (200 a. C.)

La Muay Thai

La storia di quest’antica arte marziale va di pari passo con la storia della Thailandia (ex Siam) e di conseguenza anche il Muay Thai nel corso degli anni ha subito notevoli cambiamenti. Come tutte le arti marziali ha avuto origine nel tempio cinese “shaolin” e le sue prime tracce si possono collocare nel periodo di Sukhothai (200 a. C.), quando i monaci buddhisti furono mandati nella regione chiamata Dvaravati (Birmania, Thailandia, Cambogia).
Nell’era Sukhothai (1238-1377) il Muay Thai era conosciuto come Mai Si Sok. Divenne fondamentale per i soldati in tempo di guerra come sistema di difesa. Il re Ramkhamhaeng scrisse Il TamrabPichei-Songkram il libro per imparare l’arte della guerra. In seguito la Mai Si Sok prese il nome di Pahuyuth nell’era di Ayuthaya (1377-1767). La Pahuyuth divenne fondamentale nella guerra contro i popoli dei regni vicini e poi divenne un elemento fondamentale per elevare la propria posizione sociale. Era praticato soprattutto dalla corte reale e dagli stessi re, “l’arte dei re”. I più leggendari sono stati il re Narsuen (1590-1605) durante il popolo Siam (thailandese), che fu sopranominato il popolo delle otto braccia. Dopo viene l’era di Chao Sua (il re tigre) per la ferocia in combattimento (1703-1709). In questo periodo viene la prima fase della trasformazione della Pahayuth in Muay Thai sportiva.