Novità del programma generale

Vivi un format in continua evoluzione, sempre nuovi artisti,
spettacoli e proposte dalle terre d’Oriente a voi

NOVITÀ DEL PROGRAMMA GENERALE

Al Festival dell’Oriente la grande varietà di attività, dimostrazioni, cerimonie, mostre e spettacoli si svolge all’interno delle aree culturali dei vari paesi.

 

Le aree sono piccoli mondi all’interno di un grande contenitore che racchiudono ricostruzioni degli oltre 15 paesi orientali presenti al festival: scorci di vegetazione, monumenti, simboli, personaggi, venditori, cibo e molto altro.

 

Potrai camminare tra uno stelo di tappeti marocchini, mentre i tuoi vicini assaporano dolci aromi da un narghilè, attraversare l’esercito di terracotta, camminare di fianco ad un dragone cinese e mangiare un gyoza sotto petali bianchi e rosa di ciliegi giapponesi.

Scoprirai il rituale della cerimonia del tè giapponese, la vestizione del kimono, del Sari indiano, la pratica dell’Ikebana e l’arte della pittura giapponese del Sumi-e. Vedrai maschere ballare, vestiti dai colori sgargianti caratteristici dei balli Bollywood e sinuosi movimenti del ventre delle danze medio orientali.

 

Il Festival è una macchina in continuo movimento che lavora costantemente per trovare i migliori artisti stranieri presenti in Italia e nel mondo per portare al suo pubblico sempre nuove esperienze, sensazioni, spettacoli e il contatto diretto/vero con le culture orientali.

 

Tanti i momenti dinamici e interattivi di coinvolgimento del pubblico, grazie ai quali si potrà assistere e partecipare!

Scopri tutte le novità del programma

NOVITÀ FOLKLORE E CERIMONIE

Cerimonia del tè cinese

Durante le tre giornate del Festival sarà allestita un’area dedicata “AssoTè”, dove sarà possibile assistere alla Cerimonia del Tè di Epoca Tang (618–907) – la prima e più antica cerimonia del tè documentata – e quella di Epoca Song (960–1279) – da cui è derivata e si è poi sviluppata l’intera cerimonia del tè in Giappone verso il XV secolo.
Uno spettacolo imperdibile che si tiene in ogni edizione del Festival, ma in esclusiva per questa tappa di Milano sarà celebrata da nuove Maestre: HU Hui Ning, MA Sha e ZHAO Xin, provenienti da Xi’ an.

Oroscopo cinese

L’Oroscopo Cinese oggi attira milioni di persone che ogni giorno lo consultano : nato dall’antichissima tradizione orale cinese intorno al 4000 a.c. , viene fatto risalire ad una leggenda che riguarda il Buddha. Si racconta che quest’ultimo, giunto al termine della sua vita terrena, avesse chiamato, intorno a se, tutti gli animali del mondo : ma al suo appello risposero solo dodici . Per questo Buddha, in premio, assegnò ad ognuno di essi un anno legandoli eternamente allo zodiaco cinese. Dalla tradizione orale si passa poi alla primissima trascrizione avvenuta ad opera di Tao Nao, un ministro di Huang Ti, l’imperatore nato nel 2704 a.c. Allo stesso imperatore viene fatto risalire, nel 1637 a.c., il primo calendario lunare e introducendo, per la prima volta, un ciclo zodiacale della durata di 60 anni, a sua volta suddiviso in cinque cicli della durata di dodici anni . Ogni anno del sotto-ciclo di dodici corrisponde a un animale, mentre ognuno dei cinque sottocicli corrisponde ad un elemento che sono Legno, Fuoco, Terra, Metallo e Acqua. Ricordiamo che il calendario cinese fa coincidere l’inizio del mese con il primo giorno di Luna nuova.

NOVITÀ ARTISTI

Taiko shidara

Impossibile restare impassibili al suono del Taiko, il celebre tamburo giapponese da guerra, immancabile protagonista del Festival dell’Oriente! Con la sua potenza, il vigore dei suoi musicisti e percussionisti… Il fantastico gruppo Shidara, percussionisti professionisti giapponesi, farà meravigliare e stupire l’intera platea del Festival dell’Oriente con un concerto a cui sarà impossibile non avvicinarsi, un momento molto atteso dalla stragrande maggioranza del pubblico, che verrà pervaso da emozioni indescrivibili! Gli Shidara sono in tour in tutto il Giappone e non solo: sono stati protagonisti in Europa, in America, in Corea, nelle Filippine ed in tantissimi altri paesi. Ed adesso in anteprima mondiale in Italia al Festival dell’Oriente!!!

japanese taiko drum duet tsubasa hori & masayuki sakamoto

Per la prima volta in Italia, al Festival dell’Oriente di Milano debutta il grandioso duo di tamburi giapponesi composto dai musicisti Tsubasa Hori e Masayuki Sakamoto, ex membro di KODO, la squadra di taiko più conosciuta in Giappone.
Due grandissimi artisti che incontrandosi hanno dato vita a questo originale progetto musicale, dove non solo tamburi ma strumenti tradizionali giapponesi diventano protagonisti sul palco, e solo il pubblico del Festival dell’Oriente di Milano potrà avere l’onore di vederlo in Italia.

mochitsuki “medetaya”

Perchè aspettare la settimana di Capodanno se si può godere dello spettacolo Mochi anche all’interno del Festival dell’Oriente? Una performance che vi farà rimanere letteralmente a bocca aperta vi aspetta! Gli artisti del Mochi sono pronti per creare proprio davanti ai vostri occhi increduli la tipica torta Mochi: una torta “appiccicosa” di riso cotto al vapore giapponese!!! Ne esistono due tipi diversi: quella con fagioli rossi dolci e quella con farina di soia con zucchero, tutte e due gustosissime e dalla preparazione veramente spettacolare!
Gli artisti di Medetaya vi offriranno momenti indimenticabili e… Golosissimi!!! Benvenuti al Festival dell’Oriente… lo spettacolo è servito!

walking advertisements band “chindon-geinousha”

Al Festival dell’Oriente spazio alla musica!!! La banda musicale giapponese “Chindon’ya” è composta da musicisti di strada molto particolari, la loro arte è quella di pubblicizzare negozi ed altri locali, rigorosamente in costume giapponese! Con la loro musica tipica, promuovono anche l’apertura di nuovi negozi, locali ed eventi speciali!
Attualmente, il chindon’ya è raro in Giappone, ma, grazie a questi particolari artisti, al Festival dell’Oriente si potrà assistere e partecipare a questa particolarissima performance unica nel suo genere!

mitsuba

Al Festival dell’Oriente di Milano per la prima volta debutta MITSUBA, un fantastico trio di musicisti tradizionali giapponesi. Musica tradizionale che faranno divertire il pubblico in coinvolgenti canti e balli.
Un gruppo composto da grandi nomi della musica e televisione giapponese, Yuri Futaba alla voce, Ryo Hagiwara e Manami Kawasaki allo shamisen!
Non perdeteveli!!

la danza del drago

Le performance del drago vengono eseguite in occasione dell’anno nuovo, come rito propiziatore. La sua danza è guidata dalla perla (che rappresenta la Luna, la saggezza, l’energia dell’universo), portata da un atleta su di un lungo bastone, con il quale guida la danza stessa e da la direzione al drago, il quale eseguendo volute, onde, incastri e sovrapposizioni spesso complicate e che necessitano di un addestramento costante, tenta di raggiungere la sfera per divorarla.
Un sottofondo musicale di Tamburi, piatti e gong suonando aritmicamente, seguono i movimenti del Drago. Per la prima volta a Milano, dopo la “Danza dei Leoni sui pali” ecco la “Danza del Drago”!

NOVITÀ AREE CULTURALI

FILIPPINE

Un mondo a parte, sospeso nel cuore del Sud-Est asiatico, che conta oltre 7000 isole caratterizzate da spiagge incontaminate, lagune color smeraldo, magnifiche scogliere calcaree, natura rigogliosa, cultura e tradizioni e ottimo cibo. Ma la più grande meraviglia di questo paese sono proprio i filippini, popolazione che ha imparato ad accogliere tutti i visitatori con armonia e sorrisi.

mostra fotografica sulle filippine

Immagini di viaggio fra le bellissime isole delle Filippine, per mostrare a tutti questo straordinario paese, pieno di grandi bellezze ancora poco conosciute in Italia.
I fantastici luoghi, le tradizioni e la cultura di questo Paese ancora tutto da scoprire saranno messi in luce e spiegati durante la mostra.

riproduzione capanna tipica filippina

La capanna Nipa è un tipo di palafitta caratteristico della maggior parte dei popoli che abitano le zone alluvionali e di pianura delle Filippine. Nella sua costruzione si impiegano prevalentemente il bambù, le foglie di palma di cocco o di nipa. Le capanne Nipa hanno la capacità di essere ventilate da quattro lati oltre che dal pavimento, hanno un tetto ad imbuto rovesciato che regge a piogge monsoniche e che favorisce la fuoriuscita dell’aria calda e del fumo del riscaldamento o della cucina.
Spesso sono considerate come icone dell’antica cultura rurale filippina.

mostra abiti tradizionali filippini

Perchè aspettare la settimana di Capodanno se si può godere dello spettacolo Mochi anche all’interno del Festival dell’Oriente? Una performance che vi farà rimanere letteralmente a bocca aperta vi aspetta! Gli artisti del Mochi sono pronti per creare proprio davanti ai vostri occhi increduli la tipica torta Mochi: una torta “appiccicosa” di riso cotto al vapore giapponese!!! Ne esistono due tipi diversi: quella con fagioli rossi dolci e quella con farina di soia con zucchero, tutte e due gustosissime e dalla preparazione veramente spettacolare!
Gli artisti di Medetaya vi offriranno momenti indimenticabili e… Golosissimi!!! Benvenuti al Festival dell’Oriente… lo spettacolo è servito!

INDONESIA

È un vero e proprio paradiso, un’oasi di tranquillità e bellezza. Dalle coste oceaniche dive rilassarsi fino ad inoltrarsi nell’entroterra, tra i campi di riso, facendosi guidare dai molteplici richiami delle cerimonie nei templi.
Una cultura antichissima e variopinta, ricca di usi e costumi differenti tra loro.

statua borobudur

Un famoso ed importante monumento buddhista Mahāyāna, risalente circa all’800 d.C. situato in Indonesia, nella parte centrale dell’insola di Giava, e patrimonio mondiale dell’UNESCO.
Un edificio grande ed imponente come una montagna e pilastro della cultura indonesiana.
Al Festival dell’Oriente troverete una fedele riproduzione, costruita minuziosamente in ogni dettaglio, per farvi assistere ad una delle attrazioni più belle e visitate di tutta l’Indonesia.

mostra fotografica sull’indonesia

Una mostra fotografica che racconta l’Indonesia in tutte le sue molteplici sfaccettature, cogliendo i caratteri più tradizionali del paese.
I molteplici usi e i costumi, l’antica cultura e i luoghi da sogno vissuti attraverso l’occhio del fotografo che vi faranno immergere all’interno di questa magica nazione.

riproduzione risaia tipica indonesiana

Molti rituali della vita balinese ruotano intorno al riso: dalle offerte quotidiane agli dei per invocare fertilità, al riso posto sulla fronte come protezione per la giornata.
Dall’immagine dei contadini curvi che si apprestano a raccoglierlo, a quello utilizzato in cucina.
Se pensi all’Indonesia non puoi immaginarti questo paese senza immaginarti le sue spettacolari e suggestive risaie a terrazza.

riproduzione paesaggi tipici

L’Indonesia non ha solo una cultura antichissima e variopinta ed una ricca tradizione di usi e costumi differenti tra loro, ma vanta anche infiniti paesaggi che conquisteranno i vostri sensi e la vostra immaginazione. Inebrianti profumi, vividi colori e vedute mozzafiato.